Articolo da http://aia-figc.it/dettaglio.asp?ID=13481

Sezione di Isernia
Come da consuetudine, i giovani arbitri dell’Organo Tecnico Sezionale hanno affrontato il raduno di metà stagione che, da un lato verifica l’andamento tecnico e atletico degli arbitri più esperti, dall’altro immette negli organici del Presidente De Falco i trentacinque nuovi fischietti, risultati idonei negli esami abilitanti, sostenuti a dicembre.
Una squadra pronta e attiva, sotto lo sguardo attento del neo componente del Comitato nazionale AIA, Stefano Archinà, insediato nel ruolo dopo le elezioni dello scorso 24 settembre. Archinà ha potuto apprezzare il metodo di lavoro della squadra pentra e di come gli sforzi, profusi negli anni, stiano portando ottimi risultati.
Durante i test atletici, svolti presso allo stadio “Mario Lancellotta”, i risultati sono stati molto soddisfacenti, soprattutto per i neo immessi. A seguire, quiz tecnici e disposizioni presso la sede della Sezione di Isernia.
In tarda serata sono arrivati anche tutti gli altri associati sezionali per partecipare alla riunione insieme ad Archinà, che, ringraziando Isernia per la sua ospitalità, ha ascoltato tutti gli interventi e le proposte venute dagli arbitri isernini per “un’AIA migliore”.
Durante la riunione sono stati premiati i vincitori della seconda edizione della “patente a punti dell’arbitro”: un’idea nata da alcuni Consiglieri che prevede l’attribuzione di punti ai vari associati per tutte le positività riscontrate (presenza alle riunioni, partecipazione agli allenamenti, accettazione delle gare, eccetera) ma anche la decurtazione di punti per le negatività (rifiuti ingiustificati, assenze alle riunioni, assenze al polo atletico, eccetera). Un modo per stimolare maggiormente i ragazzi a comportamenti corretti, sportivi e professionali sin dai primi passi in questa Associazione. Sul podio Aurelio Mazzocco, primo classificato, seguito da William Turcinovic e da Tonino Ricci, ai quali è stato consegnato del materiale tecnico della Diadora messo a disposizione dalla Sezione.
Insomma, grande soddisfazione di De Falco, Presidente della Sezione, per questi numeri e questi risultati: «Siamo soddisfatti di quanto abbiamo fatto finora e di quanto potremo ancora fare per i nostri arbitri a livello di qualità e professionalità. Oggi, la visita di Archinà ha dato spessore a questo raduno e, sono certo, che conserverà un bel ricordo della città di Isernia, della nostra Sezione e dei suoi associati, nella speranza che possa confermare al Presidente Marcello Nicchi quanto di buono si stia facendo per la crescita arbitrale nella nostra provincia. Ovviamente non ci si ferma: i prossimi mesi vedranno la presenza di altri ospiti illustri, saranno effettuate lezioni direttamente dai componenti del Settore Tecnico dell’AIA e verrà effettuato un ulteriore corso di qualificazione alla funzione di Arbitro di Calcio della F.I.G.C.».